Capitolo 11. Ma la casa dov'è?

Fin verso il 1870 il piatto di casa base non aveva una forma obbligata (era spesso rotondo, talvolta quadrato) ed era generalmente fatto di marmo o metallo; nei primi tempi la sua posizione era per metà in territorio buono e per metà in territorio foul (fig. 1), poi venne spostato interamente in zona foul (fig. 2)  e infine interamente in territorio buono (fig. 3). Una linea immaginaria, non tracciata sul campo e lunga sei piedi (180 centimetri) attraversava il piatto perpendicolarmente alla linea tra casa base e seconda base, estendendosi per tre piedi a destra e tre piedi a sinistra (fig. 1). Prima del 1858 il battitore poteva stare in un qualsiasi punto dietro questa linea immaginaria, e durante il lancio muoversi verso il battitore fino alla linea dei sei piedi. Nel 1858 venne introdotta la regola per cui il battitore non poteva prendere la rincorsa, ma doveva stare con un piede sulla linea prima del rilascio della palla da parte del lanciatore; la norma non specificava quale piede, e pertanto il battitore poteva scegliere due diverse distanze dal lanciatore, tenendo sulla riga il piede avanzato o quello arretrato. Nel 1869 si stabilì che il battitore doveva stare con i piedi a cavallo della linea, e che nel battere poteva fare un passo avanti, ma non indietro. Dal 1870 la linea del battitore venne segnata col gesso sul terreno, e nel 1874 fu sostituita da due box simili a quelli attuali. Il battitore doveva tenere entrambi i piedi all’interno di uno dei due  box; battere con un piede fuori dal box comportava una chiamata di foul strike. Nel 1900 il piatto assunse definitivamente la sua attuale forma di pentagono irregolare.

Fig. 1. Casa base nel 1857, con il piatto rotondo e la “linea del battitore”; le linee di foul e la linea del battitore sono tratteggiate perché all’epoca non venivano materialmente tracciate sul campo

Fig. 2. Casa base nel 1876, con il piatto quadrato completamente in zona foul

Fig. 3. Casa base nel 1900, con il piatto pentagonale e in campo buono, come ai giorni nostri

In questa Baseball card del 1887 dedicata a Dave Orr, prima base dei New York Mets, si può vedere che il piatto è ancora quadrato

A.S.D. Avigliana Bees   --   Impianti sportivi Giovanni Paolo II: via Suppo, Avigliana (TO)   --   Sede legale: frazione Tetti Colombo 1 - Avigliana (TO)   --   aviglianabaseball.bees@gmail.com